Menu Chiudi

Il Progetto d’animazione PLL Cantiere per l’occupazione

I Piani Locali per il Lavoro (PLL) sono strumenti di attuazione delle politiche attive per l’occupazione in
una prospettiva di sviluppo locale, in grado di intercettare le reali potenzialità di miglioramento del territorio
e di generare efficienza, competitività, buona occupazione e potenziamento dei sistemi produttivi.
I PLL sono espressione di un nuovo approccio alle politiche per l’occupazione, basato sulla capacità dei
diversi attori locali di individuare, in maniera congiunta e sinergica, le soluzioni più idonee a favorire lo
sviluppo delle realtà imprenditoriali più rilevanti e la creazione di reti, necessarie a superare la debolezza del
tessuto produttivo regionale, costituito prevalentemente da microimprese.
In tale conteso, i PLL rappresentano un’opportunità per rispondere ai nuovi fabbisogni del sistema
produttivo locale. I PLL sono stati proposti da un Partenariato di Progetto, costituito da soggetti pubblici e
privati mediante la sottoscrizione di un Protocollo d’Intesa, e coordinato da un Soggetto Capofila
individuato in un’Unione/Associazione di Comuni.

I PLL rappresentano una sfida e, al contempo, un’opportunità per rispondere ai nuovi fabbisogni dei sistemi produttivi locali e creare «buona occupabilità, intesa come occupazione qualificante e stabile, indispensabile ai fini della competitività; essi sono strumenti di attuazione delle politiche attive per l’occupazione, in una prospettiva di
sviluppo locale, in grado di intercettare le reali potenzialità di miglioramento del territorio, collegate alla capacità dei luoghi di fare comunità, in grado di generare efficienza, competitività, buona occupazione e potenziamento dei sistemi produttivi.

Il Comune di BISIGNANO è capofila del partenariato proponente il PLL – PIANO
LOCALE PER IL LAVORO “CANTIERI PER L’OCCUPAZIONE”.

L’ambito territoriale su cui interviene Il Piano Locale per il Lavoro denominato “ Cantiere per l’occupazione” comprende 12 comuni della provincia di Cosenza, che si estendono su un territorio contiguo compreso tra la Valle del Crati e la Valle dell’Esaro. La popolazione complessivamente ricadente nel territorio PLL è pari (Censimento 2011) a 64651 abitanti, che rappresentano il 9% della popolazione complessiva della Provincia di Cosenza. IL PLL adottato si colloca all’interno dell’intenso lavoro di cooperazione che ha caratterizzato negli ultimi anni, il sistema istituzionale locale allargato al partenariato economico e sociale, tra le quali si rileva l’operatività dei partenariati di progetto PIAR (Piani Rurali per le aree Rurali) che sono le seguenti : PIAR Benessere e campagna ( comuni PLL aderenti Acri , Bisignano, Santa Sofia D’Epiro), PIAR Basso Esaro ( Comuni PLL aderenti Cervicati, Fagnano Castello, San Marco Argentano, Santa Caterina Albanese), PIAR Alto Esaro ( comuni PLL aderenti Malvito). Gli obiettivi e le tematiche del PLL Cantieri per l’occupazione sono finalizzati al perseguimento di azioni rivolte ad uno sviluppo delle attività turistiche all’interno dei centri storici e borghi di eccellenza, ed all’interno delle comunità di minoranza linguistica calabresi. L’attuazione del progetto di animazione e di comunicazione istituzionale, nonché l’accompagnamento dei giovani destinatari delle azioni previste dai PIAL nell’ambito del PLL “Cantiere per l’occupazione” e delle sue misure incentivanti finalizzati ad investire con intensità ed efficacia sullo sviluppo del territorio e sulla qualificazione del capitale umano.

 

Strategia di animazione  e tutoraggio istituzionale per l’attuazione del piano locale per il lavoro “CANTIERI PER L’OCCUPAZIONE”.

 

La strategia di animazione e comunicazione istituzionale definisce la struttura ed il contenuto dei messaggi da veicolare e i mezzi migliori per poterlo fare in funzione dei giovani che hanno scelto di operare nell’ambito del PLL “Cantiere per l’occupazione”.

Il progetto di animazione e comunicazione istituzionale per l’attuazione del PIAL definisce i messaggi chiave da trasmettere e provvede alla comunicazione in relazione ai destinatari, selezionando i media più idonei da utilizzare secondo un’appropriata pianificazione, al fine del raggiungimento degli obiettivi previsti dal PLL Cantiere per l’occupazione.

 

Obiettivi:

Il progetto di animazione e comunicazione istituzionale , supporto e assistenza tecnica sarà volto a raggiungere i seguenti obiettivi generali:

 

  • supportare i beneficiari dei voucher per l’attuazione dei PIAL;
  • mettere a conoscenza dei giovani destinatari delle misure incentivanti, alle imprese aderenti, individuate nella fase precedente del Piano, gli obiettivi del Piano Locale per il Lavoro, Cantiere per l’occupazione, gli strumenti con cui realizzarlo e le opportunità di crescita professionale e lavorativa che quest’ultimo può attivare;
  • favorire la partecipazione delle imprese e dei giovani alle politiche attive di sviluppo del territorio;
  • realizzare o potenziare le reti di imprese esistenti;
  • pubblicizzare i finanziamenti della Commissione Europea e della Regione Calabria, dando evidenza di cosa si sta realizzando per lo sviluppo del territorio;
  • diffondere la consapevolezza che gli interventi del PLL possono incidere sui cambiamenti di vita della persone che risiedono ed agiscono sui territori interessati.

 

Obiettivi Specifici:

 

  • Dotare il territorio di ambito di uno strumento di programmazione integrata delle politiche attive del lavoro all’interno di una rete istituzionale e reti di impresa già operative;
  • Aumentare la competitività delle imprese locali attraverso la qualificazione / riqualificazione della struttura occupazionale e l’inserimento lavorativo dei giovani;
  • Rafforzare i sistemi produttivi locali e le filiere maggiormente rappresentative;
  • Favorire la nascita di nuove professionalità e nuove professionalità e nuova microimpresa nei settori individuati strategici per lo sviluppo locale;
  • Ottimizzare lo sfruttamento delle opportunità offerte dal sistema scolastico, formativo ed universitario locale;

 

Aree del progetto  di animazione  e tutoraggio istituzionale per l’attuazione del piano locale per il lavoro “CANTIERI PER L’OCCUPAZIONE”.

 

Il progetto di  comunicazione ed animazione e tutoraggio istituzionale  si divide in due aree:

  1. Promozione del PLL attraverso il piano di animazione e comunicazione che dovrà essere parte integrante dell’area di riferimento valorizzandone gli aspetti e i vantaggi.
  2. Supporto ed assistenza per l’attuazione del PLL .

 

Nella prima macro- area “Promozione del PLL attraverso il piano di animazione e comunicazione e rapporti con il territorio” vengono comprese le seguenti linee di azione:

 

  • Promozione del PLL attraverso adeguati strumenti di comunicazione, dibattiti, convegni, tavole rotonde , forum e giornate informative;
  • Animazione di pagine web create per il PLL “Cantieri per l’occupazione”, presenti sui siti istituzionali dei partner, allo scopo di fornire informazioni sull’andamento del PLL ai giovani e alle imprese già aderenti, nonché ad altre imprese presenti sul territorio per favorirne le adesioni.

 

Il Progetto di animazione e tutoraggio sarà realizzato attraverso strumenti sia materiali che informatici, quali:

  1. Pagine web
  2. newsletter periodiche
  3. social network ( pagina Facebook, Youtube ecc.)
  4. materiale promozionale (locandine, manifesti, brochure, ecc).
  5. comunicati stampa attraverso i media locali e regionali ed articoli di presentazione degli eventi su giornali sia cartacei che on-line.

 

Si ritiene infatti, che strumenti comunicativi di diversa natura siano in grado di raggiungere un pubblico più ampio, in particolare i mass-media, siti web e social network  sono indicati per dare informazioni in maniera continua e veloce principalmente dirette ai giovani destinatari delle azioni previste dal PLL. I prodotti stampati ed editoriali sono utili invece per fornire informazioni più dettagliate.

  1. Le pagine web saranno animate con i contenuti relativi alle attività realizzate  e agli eventi organizzati nell’ambito del PLL Cantieri  per l’occupazione e con tutte le informazioni a questo relative con l’inserimento di documenti, video, fotografie relativi alle attività del PLL.
  2. Le newsletter sarà uno strumento di diffusione delle informazioni relative al PLL consolidando i contatti con i soggetti coinvolti nel PLL.
  3. Tramite i social network si possono promuovere i post che riguardano le attività salienti ( incontri, infopoint,ecc).
  4. I materiali cartacei (locandine, manifesti, brochure, presentazioni) saranno caratterizzati dalla grafica coordinata creata nella prima fase del PLL.
  5. I comunicati stampa rivolti ai media locali e a livello regionale potranno diffondere le notizie sul’avvio di specifiche  attività di animazione pubblicizzando il calendario degli incontri che saranno realizzati nell’ambito del piano con gli Enti istituzionali, con i destinatari delle misure incentivanti e con le imprese aderenti al Piano.

Nella seconda macro-area “Supporto ed assistenza per l’attuazione del PLL” vengono comprese le seguenti linee di azione:

  • Organizzazione di eventi informativi;
  • Supporto ai giovani destinatari e alle imprese aderenti al Piano.

In particolare questa seconda area si snoderà  attraverso :

  1. L’organizzazione di incontri informativi finalizzati a favorire la cooperazione e la creazione di rete tra le imprese aderenti al piano.
  2. L’organizzazione di eventi di diffusione ( conferenze, seminari informativi, ecc) delle attività realizzate nell’ambito del PLL cantieri per l’occupazione.
  3. Supporto ai giovani beneficiari del voucher nella redazione  dei documenti connessi alla realizzazione delle attività previste dai loro Piani di avviamento al lavoro (PIAL) e nelle procedure finalizzate all’erogazione dei fondi a loro assegnati.

 

 

MONITORAGGIO E REPORT

 

Tutte le attività verranno monitorate al fine di verificarne l’efficacia e disporre eventualmente azioni correttive e di miglioramento. Tale attività di verifica si baserà sulla determinazione di specifici indicatori di risultato capaci di descrivere l’efficacia delle attività di animazione, di comunicazione, di supporto e di assistenza che verranno realizzate.

Verrà predisposto un report relativo alle attività espletate e ai risultati raggiunti nell’ambito del Piano, con particolare attenzione al livello di soddisfazione degli utenti.

Nell’ambito del sistema territoriale dell’area di Piano ricadono due enti locali sovra comunali rappresentati dalle Comunità Montane “Destra Crati”, “Unione delle Valli”.

Ricade nell’ambito dell’area di Piano l’Ente Parco Nazionale della Sila il quale ricomprende all’interno del suo territorio di giurisdizione quello del comune di Acri.

Sempre nell’ambito dell’area di Piano è presente un’Associazione di Comuni, formalizzata attraverso un atto di Convenzione, tra gli Enti locali di San Marco Argentano, Cervicati e Mongrassano per la gestione associata delle funzioni di polizia locale e di servizi sociali.

Il sistema delle reti istituzionali presenti sul territorio di Piano può essere rappresentato da una fitta, intensa e già sperimentatazione di programmazione coordinata tra gli attori pubblici del partenariato PLL, che è confluita nella costituzione in associazione, utilizzando la formula della Convenzione, ai sensi dell’art. 30 del T.U. Enti Locali, dei Comuni proponenti il Piano Locale per il Lavoro denominato “Cantieri per l’Occupazione”.

Il PLL adottato si colloca all’interno dell’intenso lavoro di cooperazione che ha caratterizzato negli ultimi anni (utilizzando i diversi strumenti di programmazione regionale integrata periodo 2007/2013 e prima ancora quelli del periodo 2000-2006, il sistema istituzionale locale allargato al partenariato economico e sociale.

Sotto tale aspetto, ultimo in ordine cronologico, si evidenziano i lavori dei partenariati di Progetto ed i risultati ottenuti dal territorio, attraverso la presentazione dei Progetti Integrati di Sviluppo Locale (PISL), i cui Accordi di programmazione negoziata con la Regione Calabria per l’avviamento dei progetti integrati sono stati sottoscritti lo scorso mese di febbraio 2013.

Tra le reti istituzionali, allargate al partnenariato economico e sociale, presenti nel territorio di Piano si rileva l’operatività dei Partenariati di progetto PIAR (Piani Rurali per le Aree Rurali) i quali hanno programmato ed hanno a tutt’oggi in fase di esecuzione progetti integrati locali rivolti allo sviluppo delle infrastrutture a servizio delle imprese agricole locali e dei servizi comuni a favore della popolazione locale.

Le reti istituzionali PIAR operative sul territorio di Piano sono le seguenti: PIAR Benessere e Campagna (comuni PLL aderenti Acri, Bisignano, Santa Sofia d’E.); PIAR Basso Esaro (comuni PLL aderenti Cervicati, Fagnano Castello, San Marco Argentano, Santa Caterina Albanese); PIAR Alto Esaro (comuni PLL aderenti Malvito)

Nell’ambito del territorio di Piano sono operative anche reti di partenariato pubblico/privato costituitesi per programmare e gestire piani di sviluppo locale finalizzati alla valorizzazione integrate delle risorse locali delle aree interne del territorio. Si tratta dei Gruppi di Azione Locale (GAL) “Valle Crati”, che agisce su un ampio numero di territori di Piano, partner pubblici del GAL, quali Bisignano, Cervicati, Cerzeto, Fagnano Castello, Malvito, Mongrassano,Roggiano Gravina, Santa Caterina Albanese e Torano Castello, e del GAL “Sila” che comprende al proprio interno il territorio del partner Comune di Acri.